COMUNE DI ATZARA

Provincia di Nuoro

 Via Vittorio Emanuele   n.27 tel. 078465208 / Fax 078465380  C.A.P.08030 Codice Fiscale 00162890917

 LEGGE REGIONALE 24.12.1998 , N.37 ART.19

Iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione

 

PROGRAMMA  ANNO 2000

 

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

RENDE NOTO

 

Che l’Amministrazione Comunale  avvalendosi dei fondi di cui alla L.R. 24.12.1998, n.37 art.19, intende promuovere  iniziative artigianali .

Con delibera di Consiglio Comunale  n. 50 del 29.11.2000 si è approvato il  Programma degli Interventi,  in osservanza alla citata Legge Regionale, prevedendo investimenti  per complessivi  £ 445.582.802.

L’Amministrazione  con delibera di Giunta Comunale n.       del       ha stabilito di destinare la somma di £ 75.000.000 per la concessione di contributi in conto capitale per la realizzazione di  INIZIATIVE ARTIGIANALI    da realizzarsi secondo le modalità stabilite dal presente bando.

Le domande degli interessati, da compilarsi mediante i modelli disponibili presso gli uffici comunali,  dovranno pervenire in busta chiusa, controfirmata ai lembi, entro le ore ______________  del giorno ___________.

La busta, indirizzata al comune di Atzara, dovrà riportare la scritta

 in modo chiaramente leggibile “ DOMANDA CONTRIBUTO INIZIATIVE ARTIGIANALI -  L.R. 37/98”

Saranno escluse le domande pervenute fuori termine e/o compilate in modo difforme dalle  prescrizioni del presente bando.

Il contributo previsto per ciascun beneficiario è di £ 15.000.000.

Le condizioni di ammissibilità delle domande sono le seguenti:

1.    l’impresa abbia sede nel territorio del comune di Atzara;

2.    il richiedente/i, senza limiti di età, abbia residenza nel comune di Atzara o  dichiari che  intende assumerla a seguito dell’inizio dell’attività;

3.     sono escluse le società di fatto e le società aventi un unico socio;

4.    per l’impresa già costituita  al momento del bando : che la proposta porti a nuova occupazione secondo lo studio di fattibilità.

 

I criteri di selezione delle domande sono i seguenti:
che l’impresa non sia costituita al momento di pubblicazione del bando e non abbia iniziato l’attività lavorativa alla medesima data – punti 10;

a)    che i richiedente/i (persona fisica) non sia titolare o abbia quote in altre imprese ( società o cooperative) – punti 5;

b)   che sia dichiarata esperienza o lo svolgimento di periodo di apprendistato nel settore d’intervento- punti 5 ;

c)    che il richiedente/i sia disoccupato da almeno sei mesi ed iscritto alle liste dell’ufficio del lavoro- punti 10;

d)   il  numero di occupati che sarà conseguito dall’impresa in relazione al programma di sviluppo aziendale rappresentato nello studio di fattibilità da allegarsi alla domanda di contributo- punti 1 per ciascun occupato con un massimo di 5 punti;

e)   il rapporto percentuale tra contributo pubblico ed investimento complessivo minore al 30% - punti 5;

f)     che l’iniziativa  artigianale attenga a settori che prevedano lo svolgimento dell’attività presso la sede dell’impresa ( laboratorio) – punti 10;

g)   che l’attività proposta non sia presente nel comune di Atzara in termini già inflazionati rispetto al mercato locale, salvaguardando le proposte innovatrici – fino a 10 punti.

Alla domanda, a pena di esclusione, dovrà allegarsi uno studio di fattibilità, sviluppato in modo sintetico, che indicherà il settore di attività,  gli investimenti ( descrizione con i relativi costi) ed il numero degli occupati, giustificando le spese in relazione all’attività da realizzare. Sono ammesse le spese per opere edili nella misura massima del 10 % dell’investimento. Sono pure ammissibili le spese per la realizzazione di impianti e l’adeguamento alle norme di sicurezza dei laboratori.

Quando la richiesta provenga da impresa già costituita, la proposta, dettagliata dallo studio di fattibilità, potrà  contenere esclusivamente investimenti destinati all’acquisto di macchinari e strumenti di lavoro necessari alle lavorazioni previste, adeguamento igienico sanitario  e messa a norma degli impianti  ai fini della sicurezza.   

Il contributo previsto di £ 15.000.000 non potrà comunque superare il 50% dell’investimento complessivo, come desumibile dallo studio di fattibilità.

Il contributo sarà erogato in unica soluzione entro il novantesimo giorno dalla data di presentazione, da parte del beneficiario, della documentazione richiesta:

- iscrizione camerale, regolare posizione lavoratori, agibilità locali, commissioni acquisti, etc);

- polizza fidejussoria ,escutibile entro 30 giorni, avente validità 15 mesi,  a garanzia della realizzazione, entro dodici mesi dalla concessione del contributo, di quanto previsto nello studio di fattibilita’.

Il richiedente unitamente alla documentazione già indicata dovrà dichiarare, a pena di esclusione, quanto segue:

A)di non aver avuto analogo contributo con le stesse finalità e comunque che il contributo concesso  possa configurarsi entro la disciplina comunitaria in materia “di aiuti de minimis” di cui ai Regolamenti della Comunità Economica Europea n.92/C  213/02 e n.96/C 68/06;

B) di realizzare gli interventi previsti nello studio di fattibilità entro dodici mesi dalla data di concessione del contributo.

Si precisa che non saranno esaminate domande plurime provenienti dallo stesso nucleo famigliare.

E’ fatto obbligo ai beneficiari, a pena di revoca del beneficio,  di consentire le verifiche in corso d’opera miranti ad accertare lo stato di attuazione del piano aziendale.

La domanda presentata nell’ambito di questo bando esclude la possibilità di presentare analoghe domande nell’ambito delle sovvenzioni della medesima legge della stessa annualità pubblicate dal comune di Atzara.

Atzara

 

IL RESPONSABILE

 

 

COMUNE DI ATZARA

Provincia di Nuoro

 

Via Vittorio Emanuele   n.27 tel. 078465208 / Fax 078465380 C.A.P.08030 Codice Fiscale 00162890917

 

 

LEGGE REGIONALE 24.12.1998 , N.37 ART.19

Iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione

 

PROGRAMMA  ANNO 2000

 

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

RENDE NOTO

 

Che l’Amministrazione Comunale  avvalendosi dei fondi di cui alla L.R. 24.12.1998, n.37 art.19, intende promuovere  iniziative volte sviluppare il settore della vitivinicoltura, economicamente e culturalmente fondamentale nell’economia Atzarese.

Con delibera di Consiglio Comunale  n. 50 del 29.11.2000 si è approvato il  Programma degli Interventi,  in osservanza alla citata Legge Regionale, prevedendo investimenti  per complessivi  £ 445.582.802.

Nella medesima delibera, al punto 1.5, la somma di £ 35.000.000 è stata destinata al RECUPERO DI UNA CANTINA TRADIZIONALE da destinarsi alla commercializzazione dei vini prodotti ad Atzara.

L’Amministrazione  con delibera di Giunta Comunale n.       del       ha individuato gli indirizzi e le finalità da raggiungere con il presente bando.

Le domande degli interessati, da compilarsi mediante i modelli disponibili presso gli uffici comunali,  dovranno pervenire in busta chiusa, controfirmata ai lembi, entro le ore ______________  del giorno ___________.

La busta, indirizzata al comune di Atzara, dovrà riportare la scritta

 in modo chiaramente leggibile “ DOMANDA CONTRIBUTO RECUPERO DI UNA CANTINA -  L.R. 37/98”

Saranno escluse le domande pervenute fuori termine e/o compilate in modo difforme dalle  prescrizioni del presente bando.

Il contributo        è previsto nella misura massima di £ 35.000.000 e sarà attribuito al richiedente che presentando richiesta entro i termini e con le modalità previste dal presente bando dichiarerà, ai fini dell’ammissibilità, quanto segue:

5.    il richiedente , di età compresa tra 1 18° e il 65° anno di età, abbia residenza nel comune di Atzara o  dichiari che  intende assumerla a seguito dell’inizio dell’attività;

6.    di essere proprietario o di avere la piena disponibilità  della cantina che si intende proporre ai fini del presente bando;

7.    che la cantina ( di cui saranno indicate individuazione catastale, via e numero civico) sia  localizzata nel perimetro urbano;

8.    che intende destinare la cantina, per un periodo di almeno sette anni, alla mostra e vendita di vini e prodotti locali con apertura di almeno 15 ore settimanali per otto mesi l’anno.  

Ai fini dell’attribuzione del contributo,  le proposte ammissibili, saranno esaminate  attribuendo a ciascuna dei  punteggi  secondo i seguenti criteri :
h)   valore di tipicità e buona conservazione della cantina - punteggio fino a 20 punti-;

i)      maggiore superficie di calpestio della cantina – punteggio fino a 10 punti;

j)     valore architettonico complessivo dell’immobile e dell’isolato in cui la cantina è collocata – punteggio  fino a 10 punti;

k)    presenza nella cantina di attrezzature tradizionali per la lavorazione e conservazione del vino ( botti, torchi, scaffalature lignee, etc;) – punteggio fino a 10 punti ;

l)      facile accessibilità veicolare e pedonale attraverso la viabilità pubblica e presenza di parcheggi nelle immediate vicinanze – fino a punti 10;

m)  la partecipazione alle spese del richiedente – 1 punto ogni due milioni di partecipazione privata alla spesa, con un massimo di 10 punti .

Il contributo è assegnato per il recupero funzionale della cantina da realizzarsi attraverso lavori edili che comprendono riprese murarie, interventi su soffitto, pavimento e  impianti.  Sono ammissibili interventi sulle parti esterne della cantina purchè funzionali al suo utilizzo e recupero. Sono pure ammissibili acquisti di arredi e simili.

Il beneficiario, a seguito di comunicazione dell’esito della graduatoria finale, proporrà entro trenta giorni l’elenco degli interventi da eseguire, gli acquisti ed i costi, unitamente ai relativi preventivi di spesa. Presenterà a garanzia dei propri obblighi assunti con la concessione del contributo una garanzia fidejussoria, con validità 24 mesi, per l’importo di £ 35.000.000 (somma garantita) escutibile a semplice richiesta entro giorni trenta. 

Il comune darà riscontro circa l’ammissibilità degli interventi entro i successivi trenta giorni, autorizzandone la spesa i l’inizio dei lavori e  chiedendo, contestualmente, che sia integrato il quadro degli interventi o degli acquisti per ottenere i migliori risultati.

I pagamenti avranno luogo attraverso la presentazione di fatture di giustificazione delle spese.

Il richiedente unitamente alla documentazione già indicata dovrà dichiarare, a pena di esclusione, quanto segue:

A)di non aver avuto analogo contributo con le stesse finalità e comunque e che il contributo previsto possa configurarsi entro la disciplina comunitaria in materia “di aiuti de minimis” di cui ai Regolamenti della Comunità Economica Europea n.92/C  213/02 e n.96/C 68/06;

B) di realizzare gli interventi previsti entro sei mesi dalla data di concessione del contributo;

C) di obbligarsi a destinare la cantina, per un periodo di almeno sette anni, alla mostra e vendita di vini e prodotti locali con apertura di almeno 15 ore settimanali per otto mesi l’anno .

E’ fatto obbligo ai beneficiari, a pena di revoca del beneficio,  di consentire le verifiche in corso d’opera miranti ad accertare lo stato di attuazione del piano aziendale.

La domanda presentata nell’ambito di questo bando esclude la possibilità di presentare analoghe domande nell’ambito delle sovvenzioni della medesima legge della stessa annualità pubblicate dal comune di Atzara.

Atzara

 

IL RESPONSABILE

 

 

COMUNE DI ATZARA

Provincia di Nuoro

 

Via Vittorio Emanuele   n.27 tel. 078465208 / Fax 078465380 C.A.P.08030 Codice Fiscale 00162890917

 

 

LEGGE REGIONALE 24.12.1998 , N.37 ART.19

Iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione

 

PROGRAMMA  ANNO 2000

 

 

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

RENDE NOTO

 

 

Che l’Amministrazione Comunale  avvalendosi dei fondi di cui alla L.R. 24.12.1998, n.37 art.19, intende promuovere  iniziative artigianali .

Con delibera di Consiglio Comunale  n. 50 del 29.11.2000 si è approvato il  Programma degli Interventi,  in osservanza alla citata Legge Regionale, prevedendo investimenti  per complessivi  £ 445.582.802.

L’Amministrazione  con delibera di Giunta Comunale n.       del       ha stabilito di destinare la somma di £ 20.000.000 quale contributo in conto capitale finalizzato alla costituzione di due INIZIATIVE NEL SETTORE DEI SERVIZI  operanti nel campo culturale, sociale o del turismo attraverso la costituzione di forme  associative che valorizzino le diverse attitudini e siano tra loro complementari .

Le domande degli interessati, da compilarsi mediante i modelli disponibili presso gli uffici comunali,  dovranno pervenire in busta chiusa, controfirmata ai lembi, entro le ore ______________  del giorno ___________.

La busta, indirizzata al comune di Atzara, dovrà riportare la scritta

 in modo chiaramente leggibile “ DOMANDA CONTRIBUTO INIZIATIVE NEL SETTORE DEI SERVIZI  -  L.R. 37/98”

Saranno escluse le domande pervenute fuori termine e/o compilate in modo difforme dalle  prescrizioni del presente bando.

Il contributo previsto nella misura massima di £ 10.000.000 per singola domanda, verrà assegnato alle seguenti condizioni:

9.    l’impresa, società o cooperativa, abbia sede nel territorio del comune di Atzara;

10.l richiedenti, senza limiti di età, abbiano  residenza nel comune di Atzara o  dichiarino che  intendono  assumerla a seguito dell’inizio dell’attività;

11.sono escluse le società di fatto e le società aventi un unico socio;

12.che  l’impresa, società o cooperativa,  non sia costituita al momento di pubblicazione del bando e non abbia iniziato l’attività lavorativa alla medesima data;

I criteri di selezione delle domande sono i seguenti:
n)   che i richiedenti (persona fisica) non siano titolari o abbiano quote in altre imprese ( società o cooperative)- punti 5;

o)   che sia dichiarata esperienza o possa attestarsi lo svolgimento di specifici corsi di formazione punti 5;

p)   il più lungo periodo di disoccupazione – fino a 10 punti ( un punto per ciascun mese);

q)   il maggiore numero di occupati che sarà conseguito dall’impresa in relazione al programma di sviluppo aziendale rappresentato nello studio di fattibilità da allegarsi alla domanda di contributo – punti 1 per ogni occupato con un massimo di 10 punti;

 Alla domanda, a pena di esclusione, dovrà allegarsi uno studio di fattibilità, sviluppato in modo sintetico, che indicherà il settore di attività,  gli investimenti ( descrizione con i relativi costi) ed il numero degli occupati, giustificando le spese in relazione all’attività da realizzare..

Il contributo previsto di £ 10.000.000 non potrà comunque superare il 50% dell’investimento complessivo, come desumibile dallo studio di fattibilità.

Il contributo sarà erogato in unica soluzione entro il novantesimo giorno dalla data di presentazione, da parte del beneficiario, della documentazione richiesta:

- iscrizione camerale, regolare posizione lavoratori, agibilità locali, commissioni acquisti, etc);

- polizza fidejussoria (somma garantita 10 milioni) ,escutibile entro 30 giorni, a semplice richiesta avente validità 15 mesi,  a garanzia della realizzazione del programma proposto con lo studio di fattibita’ entro dodici mesi dalla concessione del contributo.

Il richiedente unitamente alla documentazione già indicata dovrà dichiarare, a pena di esclusione, quanto segue:

A)di non aver avuto analogo contributo con le stesse finalità e comunque che  che il contributo previsto possa configurarsi entro la disciplina comunitaria in materia “di aiuti de minimis” di cui ai Regolamenti della Comunità Economica Europea n.92/C  213/02 e n.96/C 68/06;

B) di realizzare gli interventi previsti nello studio di fattibilità entro dodici mesi dalla data di concessione del contributo.

Si precisa che non saranno esaminate domande plurime provenienti dallo stesso nucleo famigliare.

E’ fatto obbligo ai beneficiari, a pena di revoca del beneficio,  di consentire le verifiche in corso d’opera miranti ad accertare lo stato di attuazione del piano aziendale.

La domanda presentata nell’ambito di questo bando esclude la possibilità di presentare analoghe domande nell’ambito delle sovvenzioni della medesima legge della stessa annualità pubblicate dal comune di Atzara.

Atzara

 

IL RESPONSABILE

 

 

COMUNE DI ATZARA

Provincia di Nuoro

 

Via Vittorio Emanuele   n.27 tel. 078465208 / Fax 078465380 C.A.P.08030 Codice Fiscale 00162890917

 

 

LEGGE REGIONALE 24.12.1998 , N.37 ART.19

Iniziative locali per lo sviluppo e l’occupazione

 

PROGRAMMA  ANNO 2000

 

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

RENDE NOTO

 

 Che l’Amministrazione Comunale  avvalendosi dei fondi di cui alla L.R. 24.12.1998, n.37 art.19, intende promuovere  iniziative nella formazione del settore vitivinicolo.

Con delibera di Consiglio Comunale  n. 50 del 29.11.2000 si è approvato il  Programma degli Interventi,  in osservanza alla citata Legge Regionale, prevedendo investimenti  per complessivi  £ 445.582.802.

L’Amministrazione  con delibera di Giunta Comunale n.       del       ha stabilito di destinare la somma di £ 10.000.000, sulla somma complessiva di £ 20.000.000 destinati alla formazione,   quale investimento per la formazione di n.3 (tre) giovani che prestando servizio presso la Cantina Sociale di Sorgono possano acquisire e migliorare le conoscenze tecniche dei processi di vinificazione e delle connesse attività .

L’attività di FORMAZIONE   è rivolta a giovani  interessati a svolgere per quattro mesi uno  stage presso la Cantina Sociale di Sorgono.

Le domande degli interessati, da compilarsi mediante i modelli disponibili presso gli uffici comunali,  dovranno pervenire in busta chiusa, controfirmata ai lembi, entro le ore ______________  del giorno ___________.

La busta, indirizzata al comune di Atzara, dovrà riportare la scritta

 in modo chiaramente leggibile “ DOMANDA CONTRIBUTO PER LA FORMAZIONE -  L.R. 37/98”

Saranno escluse le domande pervenute fuori termine e/o compilate in modo difforme dalle  prescrizioni del presente bando.

A ciascuno degli ammessi sarà riconosciuto a titolo di rimborso la somma mensile di £ 800.000 e comporterà una attività da stage settimanale non inferiore a 36 ore settimanali.

Le condizioni di ammissibilità delle domande sono i seguenti:

13.il richiedente, entro il 25°anno di età, abbia residenza nel comune di Atzara ;

14.sia disoccupato da almeno sei mesi;

 I criteri di selezione delle domande sono i seguenti:
r)     la condizione di  più lungo periodo di disoccupazione – punteggio fino a 10 (un punto per ciascun mese);

s)    aver conseguito il diploma di maturità presso istituto ad indirizzo agrario o agrotecnico – punti  5.

In caso di parità verrà data precedenza sulla base della maggiore età (entro i limiti fissati).

Il rimborso verrà erogato alla fine di ogni mese proporzionalmente al numero di ore di effettiva presenza presso la sede dello stage.

Ove non partecipasse ad almeno i due terzi delle ore mensili previste il beneficiario verrà dichiarato decaduto.

Si precisa che non saranno esaminate domande plurime provenienti dallo stesso nucleo familiare.

La domanda presentata nell’ambito di questo bando esclude la possibilità di presentare analoghe domande nell’ambito delle sovvenzioni della medesima legge della stessa annualità pubblicate dal comune di Atzara.

Atzara

 

IL RESPONSABILE