Atzara.
In Comune

Un Consiglio-bis ma composto di soli ragazzini

Atzara Governo ombra al Comune, un Governo formato da 12 ragazzini decisi a non passere inosservati e a mostrarsi impegnati nel mondo della politica, fino ad ora di esclusiva competenza degli adulti. Nei giorni scorsi la sala delle riunioni del palazzo Municipale è stata testimone di un avvenimento storico: ben due Consigli comunali della stessa comunità si sono guardati per la prima volta in faccia e in qualche modo confrontati. Gli argomenti su cui dibattere ed avanzare proposte non sono certo mancati rendendo la seduta animata e propositiva al punto giusto. Un fruttuoso e ben augurante dialogo tra due generazioni sui temi che stanno particolarmente a cuore ai cittadini e perché no ai tanti turisti che soprattutto in questo periodo visitano la zona. Il sindaco Luigi Todde ha avuto l’onore di insediare e presentare alla popolazione il consiglio comunale dei ragazzi, composto dagli alunni della scuola media. Non sono mancate le emozioni, specialmente quando il sindaco Todde ha invitato il suo “concorrente” Alessio Congiu e la giovanissima e brillante vice Claudia Flore ad esporre le linee guida del loro programma.
Un programma che chiaramente non poteva che essere essenziale e molto ridotto visto che il consiglio comunale dei ragazzi resterà in carica solo per un anno. Un periodo breve, ma denso di appuntamenti di estrema attualità. Alessio Congiu e Claudia Flore hanno fatto capire che la loro attività sarà rivolta in modo particolare a studiare e proporre interventi per risolvere i problemi del territorio di Atzara.
Diversi i punti oggetto dell’impegno: vigileranno sui servizi destinati alle famiglie, con un occhio di riguardo soprattutto verso i bambini, gli adolescenti e gli anziani. Hanno detto che intendono lavorare per gruppi, impegnandosi a collaborare con gli adulti su un piano di fiducia reciproca. Per preparare e formare i ragazzi ad un compito tanto importante si sono rivelati determinanti gli interventi e le consulenze di un’equipe di educatori composta da Milena Pisano, Pietro Calia ed Elisa Nivola. Intanto è stato già stilato il calendario degli imminenti impegni.
Il primo importante appuntamento è previsto per il 5 agosto, in occasione della festa degli emigrati. Ai numerosi concittadini partiti per trovare lavoro e fortuna in terra straniera con grande sacrificio, ma col pensiero sempre rivolto al paese natale i baby amministratori si rivolgeranno attraverso interviste e offerte di doni simbolici.
Saranno coinvolti nella manifestazione anche i ragazzi della Bielorussia, graditi ospiti della Comunità di Atzara, che rinnova con questo gesto, qualora ce ne fosse ancora bisogno, la risaputa disponibilità della località ogliastrina. «Questi ragazzi - ha osservato il sindaco Luigi Todde - sono da prendere sul serio e da apprezzare per il loro dichiarato impegno a favore della Comunità».

Attilio Loche