Pedale Atzarese

 

Rassegna stampa

Atzara. Dopo un anno il «1º memorial Ignazio e Gigi»
Domenica la gara ciclistica

g.m.s. 

ATZARA. Verranno ricordati con una gara ciclista i giovani Ignazio e Gigi deceduti, lo scorso anno, in un incidente stradale alle porte di Allai.
La manifestazione sportiva promossa dalla S.C. Pedale Atzarese per il «1º memorial Ignazio e Gigi» si terrà domenica 8 luglio prossimo. La corsa è riservata ai «Cicloamatori», regolarmente tesserati alla Fci e aperta anche agli enti di promozione.
Il raduno degli atleti e della giuria è previsto tra le ore 8,30 - 9,45, presso il bar Pinna di Atzara. La gara si svolgerà kungo il percorso: Atzara - Ss.128 - Bivio Tittiri - Ss. 388 - Bivio San Mauro - Sp. 68 - Bivio Grughe - S. 61 - Atzara, per un totale di 13 Km, da ripetersi 4 volte per complessivi km. 52. Le iscrizioni alla gara dovranno pervenire alla Società Pedale Atzarese, via Vittorio Emanuele entro le ore 12 di sabato 7 luglio prossimo, per tel. 0784-60744, fax 0784-659149, e-mail: alessandra caria chiocciola libero.it. Verranno premiati i primi tre classificati di ogni categoria Sports e Master e un trofeo andrà anche alla società che avrà il maggior numero di classificati fra i primi cinque.

Grande festa per i dieci anni del “Pedale atzarese”

 

Atzara C’è stata grande festa nei giorni scorsi per il decimo anniversario della fondazione della società ciclistica “Pedale atzarese”. Un anniversario dedicato a quanti hanno contribuito e collaborato alla fondazione e alla crescita della società ciclistica, che con il passare degli anni è diventata un prezioso patrimonio di tutto il Mandrolisai e dell’intero movimento ciclistico sardo. Ospiti d’eccezione sono stati il presidente nazionale della Federazione ciclistica italiana Giancarlo Ceruti, il presidente della commissione nazionale dei direttori di corsa Silvano Antonelli e il coordinatore nazionale del gruppo di lavoro del settore giovanile Maurizio Luzzi. Nella bella sala del centro di aggregazione sociale non si era mai vista tanta gente. Presenti al gran completo atleti e atlete della società ciclistica locale, rappresentanze delle società ciclistiche di Orosei, Oliena, Orani, e Siniscola, e poi il presidente provinciale della federazione ciclistica italiana Mario Chighini insieme a tanti ospiti provenienti da tutta la Sardegna. Il presidente del “Pedale Atzarese” Tommaso Corongiu ha ripercorso con emozione le tappe di una storia ciclistica che, sulle strade polverose della Barbagia, lo hanno visto in veste di pioniere. Al presidente Ceruti ha chiesto con forza di far tutto il possibile perché il ciclismo torni ad essere uno sport pulito e d’esempio per i ragazzi. Sul tema della sicurezza nel corso delle gare si è dilungato Mario Chigini. Silvano Antonelli ha avuto parole di elogio per una realtà piccola, ma tanto vitale, come la società ciclistica di Atzara, inserita in una regione che in questo sport paga ritardi pesantissimi. Il presidente Ceruti - reduce da un convegno a Oliena dove si è parlato dell’argomento - ha a sua volta insistito sul problema della sicurezza, sottolineando il massimo impegno della federazione, e inoltre la necessità che il ciclismo entri nelle scuole. Ha rivolto un invito ai dirigenti delle società perché prendano iniziative di collaborazione con le scuole. La festa è terminata con la consegna di targhe e gagliardetti.

Attilio Loche da L'Unione Sarda del 05 dicembre 2000.

ATZARA.:

La società ciclistica festeggia dieci anni di attività

Ciclopedalate e trofei: il paese viaggia su due ruote

Atzara Quest'anno, la società ciclistica "Pedale Atzarese" festeggia il 10° anniversario della sua fondazione. «Sarà una stagione tutta particolare» promette il presidente Tommaso Corongiu che, insieme ai dirigenti del sodalizio, sta lavorando per mettere a punto il programma del 2000. Il battesimo della nuova stagione, che avverrà il prossimo 30 aprile con l'organizzazione della V°ciclopedalata primavera, aprirà di fatto una lunga serie di manifestazioni ciclistiche e culturali. La società "Pedale Atzarese" è nata nel '90 grazie alla passione di alcuni amici. Dieci anni di attività portati avanti con grande impegno, alla ricerca di quel salto di qualità e di un posto stabile e attivo nel panorama ciclistico isolano.

E il sodalizio atzarese negli ultimi 5 anni il salto di qualità lo ha fatto, soprattutto nella stagione che si è appena conclusa. La stessa che ha visto un notevole sforzo organizzativo per allestire diverse manifestazioni, tra cui i campionati regionali esordienti 1° e 2° anno, donne esordienti e allieve, e il campionato regionale di prove multiple per la categoria giovanissimi che si è messa in luce per gli ottimi risultati conseguiti in pista dai suoi corridori. C'è da segnalare, infatti, che per la prima volta la categoria giovanissimi ha partecipato, alla finale nazionale svoltasi a Bibbione, conseguendo ottimi risultati. Questo il direttivo della società: Antonio e Sebastiano Muggianu, Luigi e Michele Demelas, Giovanni e Pietro Caria, Antonio Cossu, Antonio Corongiu, Antioco Meloni, Francesco Serra, Angelo Flore, Mauro Angius e Antonello Manca.

 

Fabrizio Ungredda

La Nuova Sardegna del 31.01.2001

Atzara. Rieletto presidente provinciale dei ciclisti
Il tris di Mario Chighini

g.m.s.


ATZARA. Il professor Mario Chighini, è stato rieletto per la terza volta consecutiva presidente provinciale della Federazione Ciclistica Italiana. L'elezione è avvenuta durante un'animata assemblea di iscritti, sabato scorso, nel centro sociale di Atzara. Il rinnovo delle cariche direttive provinciali è avvenuto alla presenza di 14 delegati di altrettante società, sulle 17 attualmente affiliate nella provincia di Nuoro. La competizione elettorale è stata caratterizzata da due schieramenti contrapposti. I lavori si sono tenuti alla presenza del presidente regionale Fci, Angelo Spiga, e sono stati aperti dal presidente uscente, Mario Chighini appunto, che dopo una breve introduzione ha dato la parola al sindaco del paese, Luigi Todde, per il saluto all'assemblea. Subito dopo la presidenza, assunta da Mario Ladu, con la collaborazione di Domenico Noli e Domenico Chessa, ha dato il via ai lavori assembleari. La relazione tecnica sul biennio trascorso è stata approvata all'unanimità. Sono stati eletti alla presidenza Mario Chighini e nel consiglio direttivo: Giovanni Caria, Piero Serra, Andrea Lovicu, Fabio Moro e Gian Piero Cucca. Delegato all'assemblea nazionale che si terrà a Bellaria, è stato invece eletto il presidente del Pedale Atzarese, Tommaso Corongiu. «Ora occorre subito rimboccarsi le maniche - ha dichiarato il presidente neo eletto - e lavorare per il bene del ciclismo nuorese come ho fatto in questi otto anni di mia presidenza. Nel ringraziare coloro che hanno collaborato con me per la crescita di questa meravigliosa disciplina sportiva, sono contento che a far parte del nuovo consiglio provinciale siano anche due giovani atleti: Andrea Lovicu e Fabio Moro. Sono stati bravi atleti e penso che metteranno a disposizione del comitato tutta la loro esperienza».